IL GLOSSARIO IMMOBILIARE - Abitazione principale e prima casa

Oggi cercheremo di capire insieme la differenza tra ABITAZIONE PRINCIPALE e PRIMA CASA.

Per ABITAZIONE PRINCIPALE s’intende l’immobile nel quale una persona fisica, la quale la detiene a titolo di proprietà o altro diritto reale, e i componenti del suo nucleo familiare risiedono anagraficamente e dimorano abitualmente. Nel caso in cui, come per l’accesso all’esenzione IMU, la normativa richieda che l’immobile sia adibito ad abitazione principale non basta che il contribuente vi abbia semplicemente stabilito la residenza, ma è necessario che rappresenti il luogo della dimora abituale.

Il concetto di PRIMA CASA viene utilizzato generalmente nel momento in cui una persona fisica entra in possesso (mediante compravendita, donazione, etc.) del suo “primo” immobile destinato ad abitazione. In tal caso sono previsti vantaggi fiscali che si applicano, appunto, alla “prima dimora”. Pertanto, la prima casa è la prima abitazione di proprietà di una persona. Tutti gli immobili acquistati successivamente, come ad esempio la casa al mare, la casa in montagna o le altre residenze sono spesso definite impropriamente “seconde case”. In realtà sono immobili acquistati successivamente, sui quali non è possibile ottenere i benefici prima casa. Da sottolineare che il concetto di prima casa viene richiamato solo al momento dell’acquisto dell’immobile, in quanto consente all’acquirente di accedere a una serie di benefici e agevolazioni (le cosiddette agevolazioni prima casa).

Scrivi commento

Commenti: 0